Articoli

L'IMPORTANZA DELLA MANUTENZIONE

L’affidabilità dei servizi è garantita da un’eccellente manutenzione.

Il Ministero dei Lavori Pubblici, con la direttiva 24 ottobre 2000, “sulla corretta ed uniforme applicazione delle norme del codice della strada in materia di segnaletica stradale e criteri per l’installazione e la manutenzione (G.U. 28 dicembre 2000, n. 301)”, al punto “6.2 Necessità ed opportunità dei piani di segnalamento”, per una “corretta gestione” del patrimonio segnaletico, offre le seguenti indicazioni specifiche:

Per conseguire l'obiettivo di una corretta utilizzazione dei segnali stradali, il piano di segnalamento è strumento indispensabile per organizzare nel modo più congruo e razionale le informazioni utili e necessarie a garantire la sicurezza nella guida (art. 77, comma 2, reg.).

Dal parco segnaletico esistente si evidenzia invece che il segnalamento stradale, sia in campo urbano che extraurbano, non è espressione di uno specifico piano, ma rappresenta piuttosto il risultato di interventi saltuari e spesso disomogenei tra di loro.

Per evitare che siffatti eventi si ripetano nel futuro, è necessario predisporre piani organici di segnalamento stradale (art. 77 reg.), affidati a tecnici specializzati, dei propri uffici tecnici del traffico o esterni, idonei a valutare le diverse soluzioni possibili, scegliendo quelle tecnicamente ed economicamente più valide.

Qualunque problema possa sorgere nella fabbricazione dei segnali e qualunque perplessità si manifesti nella svariata casistica della scelta del segnale appropriato ad ogni situazione, potranno essere risolti nel quadro della indispensabile uniformità sul piano nazionale. Ove dovessero sorgere perplessità sulla corretta fabbricazione e impiego, gli interessati potranno comunque prospettare il caso all'Ispettorato generale per la circolazione e sicurezza stradale, cui è demandato il controllo ispettivo sull'intera segnaletica stradale anche attraverso i competenti uffici periferici presso i Provveditorati regionali alle OO.PP.

Sei qui: Home